Sbaracca e baratta. Il mercatino del baratto in Cascina Cuccagna

Domenica 23 novembre
dalle ore 15:30

in Cascina Cuccagna

Hai presente quella giacca che vegeta da anni in fondo all’armadio? Quella t-shirt regalata doppia a Natale. Oppure quel maglione a coste dal taglio anni Ottanta. È un po’ demodé, ma certamente troverà un amatore con il quale scambiarla. In fondo, il concetto di vintage è quantomai variabile.
Se avete vestiti, accessori o oggetti da scambiare, l’occasione giusta potrebbe essere portarli

domenica 23 novembre alla Cascina Cuccagna, dove a partire dalle ore 15:30
prende il via lo scambio di

Sbaracca & baratta

La partecipazione è gratuita e no-profit: l’organizzazione provvederà a fornire a ogni partecipante un banchetto nel quale esporre le proprie cose da scambiare. Occorre però registrarsi entro domenica 16 novembre inviando un’e-mail a sbaraccabaratta@gmail.com comunicando la quantità e la natura degli oggetti portati.

Continua a leggere

Newsletter n. 31 del 2 luglio 2014

NEWSLETTER N. 31

Sommario della newsletter n 31 del 2 luglio 2014

  •        Cuc 144. Richiesta di aiuto per montare mensole
  •        Cuc 145. Casa per la pace: richiesta di collaborazione a favore dei profughi siriani
  •        Cuc 146. Cercasi casa al mare
  •        Cuc 147. Elena chiede aiuto per montare pale a soffitto
  •        Cuc 148. Vico segnala offerte di lavoro
  •        Cuc 149. Istituito nuovo centralino unico dedicato agli animali
  •        Cuc 150. Ultimi incontri del Giovedì
  •        Cuc 151.  Donatella offre libri di testo
  •        Cuc 152  Cercasi avvocato/commercialista esperto in contenziosi tributari

 

 

Quarta lezione di disegno – 3 luglio.

Scrive Stefano:
Cari bancari, per la quarta lezione del 3 luglio procuratevi la matita bianca e il cartonciono colorato tenue. Può essere anche un sottopiatto da trattoria, la carta delle caldarroste, etc… Portatevi anche le matite nere già usate nelle altre lezioni e, se l’avete, una matita nera da trucco.
Fateci sapere chi pensa di venire (bdtcuccagna@gmail.com)
Matita bianca

Quarta lezione 3 luglio.

Disegno dal vero parte 3 (col colore). Gli allievi dovranno ritrarre un oggetto piccolo e lucido, probabilmente un gioiello,
un anello, un orologio, a loro scelta. Se lo porteranno da casa e ciascuno lo metterà sul tavolo davanti a sé. L’allievo dovrà
procurarsi del cartoncino colorato a tinta unita tenue, grigio o marroncino (tipo Canson o similare, dalle Belle arti o tovagliette da trattoria sciccosa). Dovranno ritrarlo anche con l’uso di matite colorate ma …dovranno procurarsi una matita bianca tenera. L’istruttore darà suggerimenti in modo che l’allievo raggiunga il miglior risultato.
Stefano Manfredi
Cartoncino2Cartoncino

Festival del Baratto

il Festival del Baratto

si svolge ogni prima domenica del mese;

presso Eterotopia
via Risorgimento 21, San Giuliano Milanese

Gli armadi e gli scantinati sono strapieni di oggetti che non usiamo, mentre a qualcun’altro potrebbero essere utili: ridiamo vita ai vecchi oggetti, BARATTIAMOLI !!!

Un pomeriggio di baratto e divertimento: musica, animazione per bambini e giocoleria, mostra ecologica, pane e birre autoprodotte !!!

Quatter pass per Milan

24 marzo 2014

I nostri primi QUATTER PASS PER MILAN

Il 22 marzo, fatidico giorno dei primi Quatter pass per Milan, era finalmente arrivato ma la primavera caldamente annunciata in anticipo, se n’era andata. Le previsioni del tempo davano pioggia e freddo, ma i 9 partecipanti non si sono lasciati intimorire. Muniti di ombrello e di scarpe comode, alle 10 di mattina, puntuali come un orologio svizzero, erano tutti al punto d’incontro della Cascina Cuccagna. Come avventurieri ed audaci guerrieri sono partiti alla scoperta del viale Umbria per vedere com’è e per immaginare com’era. Prima  il palazzo della  Tecnomasio Brown Boveri, in P.le Lodi, dove si è potuto anche entrare, per la conoscenza del portiere da parte di uno dei partecipanti; la via Sannio con l’antica ciminiera della fabbrica, reperto archeologico industriale. Quindi  in via Colletta la scuola di cinema, televisione e nuovi media, vero gioiello milanese di grande importanza internazionale. Poi sul V.le Umbria dov’erano gli stabilimenti industriali della Cucirini e Cantoni, la Lagomarsino, e la Voce del Padrone. Sempre su questo viale , hanno destato meraviglia ed interesse  i vari palazzi Liberty,  alcuni della seconda metà del XIX secolo,  altri  del 1906  costruiti per arricchire Milano in occasione della  Esposizione Universale.  All’angolo con via Comelico, si è fatta una  pausa di riflessione per riscaldarsi con una bevanda calda e notare il Palazzo con splendida tettoia Liberty, sede del LIM Laboratorio d’informatica Musicale dell’Università Statale. Nel proseguire si è  scoperto che la bella Palazzina  del Comando dei  Carabinieri era stato un Collegio Armeno- Mechitarita e  si è ricordato, all’angolo con via Maestri Campionesi, Carlo Goldoni ed Amatore Sciesa che solevano frequentare, ognuno per scopi ben diversi, la famosa e  scomparsa Osteria della Cazzoeula,  dove i milanesi si recavano in primavera a fare delle scorpacciate di asparagi. Per continuare e poi finire i nostri itineranti son giunti al Largo Marinai d’Italia (Parco Formentano),  meta desiderata ed aspettata sia per vedere la splendida Palazzina Liberty, la bellissima fontana e il monumento ai donatori di sangue, sia per riposarsi, tra il verde, su una panchina, salutarsi e compiacersi della passeggiata e della pioggia evitata.

Claudia

Archivio eventi